Un progetto di sensibilizzazione dedicato alle vite di tanti animali ingiustamente abbandonati.

Questo lo spirito della nuova campagna “STAI CON ME”

 

Un modo per dire no all’abbandono di gatti e cani e sollecitare politiche di salvaguardia nei confronti degli animali lasciati soli a sé stessi. Attraverso lo strumento dello spot video si mira dunque alla diffusione di una nuova consapevolezza civica nei confronti dei tanti gatti e cani privati di cure, spazi e specifiche misure di sterilizzazione.

Un racconto illustrato che descrive il percorso di un gatto – soggetto protagonista – lungo diversi scenari, nel corso di questo filo narrativo il soggetto si racconta in prima persona descrivendo i suoi sentimenti, le sue paure, la sua necessità di cure e amore. Il tutto nella cornice di un messaggio finale che evoca la profondità e l’urgenza di legame affettivo, STAI CON ME.

Si stima che ogni anno in Italia siano abbandonati una media di 80mila gatti e 50mila cani e, più dell’80%, rischia di morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti.

Un animale abbandonato ha una vita molto difficile. Nella maggioranza dei casi, nel cercare di tornare a casa viene investito e ferito dalle automobili, o girovaga senza meta fino allo sfinimento e poi alla morte.

Abbandonare un animale, tuttavia, non è solo un gesto di inciviltà, è anche un reato sanzionato dal Codice Penale.

L’articolo 727 recita infatti:“Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro”.

Si stima che ogni anno in Italia siano abbandonati una media di 80mila gatti e 50mila cani e, più dell’80%, rischia di morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti.

Un animale abbandonato ha una vita molto difficile. Nella maggioranza dei casi, nel cercare di tornare a casa viene investito e ferito dalle automobili, o girovaga senza meta fino allo sfinimento e poi alla morte.

Abbandonare un animale, tuttavia, non è solo un gesto di inciviltà, è anche un reato sanzionato dal Codice Penale.

L’articolo 727 recita infatti:“Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro”.

La campagna “STAI CON ME” si prefigge di veicolare, attraverso un racconto in prima persona dell’animale vittima dell’abbandono, un nuovo messaggio di convivenza e responsabilità civile e sociale.

I protagonisti

Caterina Murino

Carolina Melis

Tazenda

Partner del progetto